radio 3

CREDITS


Un programma a cura di
Anna Antonelli e Fabiana Carobolante con Lorenzo Pavolini e Chiara Valerio


Il sitema periodico | di Primo Levi

Paolo Pierobon

Uno, nessuno e centomila

Mauro Avogadro legge Pirandello

A 150 anni dalla nascita del grande scrittore e drammaturgo italiano Luigi Pirandello, premio Nobel nel 1934 "Per il suo ardito e ingegnoso rinnovamento dell'arte drammatica e teatrale", Mauro Avogadro legge Ad Alta Voce "Uno, nessuno e centomila". Alle 17.00 dal 12 giugno al 7 luglio.

La vita, i tentennamenti e le scelte di Vitangelo Moscarda, proprietario di una banca che, un bel giorno, scopre di avere il naso storto. Si guarda, si trova diverso e, in un momento, capisce di non poter essere certo della propria identità. E, come Peter Schlemihl dopo aver rinunciato alla propria ombra per amore, Moscarda si ritrova sperduto, e con lui quasi tutti quelli che gli stanno intorno. 

Non mi conoscevo affatto, non avevo per me alcuna realtàmia propria, ero in uno stato come di illusione continua, quasi fluido, malleabile; mi conoscevano gli altri, ciascuno a suo modo, secondo la realtà che m'avevano data; cioé vedevano in me ciascuno un Moscarda che non ero io non essendo io propriamente nessuno per me: tanti Moscarda quanti essi erano.

Oggi, come sempre, siamo tutte le persone che ci guardano, oggi, più che mai, siamo tutte le persone che ci guardano senza averci mai visti. Tra illusione e realtà, riflessioni e impressioni, il racconto esemplare ed ipnotico di un uomo che concentrato sull'identità perde tutte le proprie appartenenze.

Ascolta la lettura >>


La sera del 28 giugno alle ore 21.00 in diretta dalla Sala A di via Asiago a Roma va  in onda lo spettacolo Partitura P- Uno studio su Pirandello realizzato dall’attore siciliano Fabrizio Falco insieme al musicista elettronico Angelo Vitaliano, in cui vengono messi insieme tre racconti dello scrittore agrigentino, La morte addosso, Una giornata e Il  treno ha fischiato.

Approfondisci >>