Stinco di vitello con salsa delicata alle verdure e profumo di champagne Le insegnanti di cucina Antonella cucina con Laura e Margherita Landra Ingredienti: uno stinco di vitello, 3 scalogni, 3 carote, 1 costa di sedano, 1 foglia di alloro, 3 chiodi di garofano, 1 paio di gambi di prezzemolo, uno spruzzo di Marsala, un bicchiere di champagne, una grossa noce di burro, poco olio extra vergine d'oliva, un cucchiaio di farina bianca, sale e pepe a piacere, tre bicchieri di brodo Per il contorno: 10 cipolline bianche pelate rosolate in padella, 24 crocchette di patate fritte (surgelate), 1 kg di spinaci cotti al burro Le Maestre di Cucina più di un'ora Difficile Secondi Procedimento: Lavate e raschiate le verdure, poi tagliatele a pezzi anche irregolari. Fate fondere il burro e unitevi l'olio. Aggiungetevi le verdure e fatele appassire anche con i gambi di prezzemolo e la foglia di alloro. Una volta appassite aggiungete lo stinco e rosolatelo. Quando avrà cambiato colore bagnate di champagne e di Marsala. Fate evaporare poi salate, pepate e aggiungete gli ingredienti rimasti tranne la farina bianca. Portate il brodo ad ebollizione, poi incoperchiare e fate cuocere per almeno un paio d'ore. Passato questo tempo controllate la cottura dello stinco e mettetelo da parte. Fate restringere il brodo fino ad averne un solo bicchiere. Sciogliete la farina in poca acqua fredda e aggiungetela al fondo di cottura. Eliminate l'alloro e il chiodo di garofano. Eliminate pure i gambi di prezzemolo. Frullate tutto il fondo di cottura fino ad avere una salsa ben omogenea e perfettamente legata. Eventualmente aggiungete ancora pochissima farina. Affettate lo stinco e copritelo con la sua salsa. Procedimento:

Lavate e raschiate le verdure, poi tagliatele a pezzi anche irregolari. Fate fondere il burro e unitevi l'olio. Aggiungetevi le verdure e fatele appassire anche con i gambi di prezzemolo e la foglia di alloro. Una volta appassite aggiungete lo stinco e rosolatelo.
Quando avrà cambiato colore bagnate di champagne e di Marsala.
Fate evaporare poi salate, pepate e aggiungete gli ingredienti rimasti tranne la farina bianca.
Portate il brodo ad ebollizione, poi incoperchiare e fate cuocere per almeno un paio d'ore.
Passato questo tempo controllate la cottura dello stinco e mettetelo da parte.
Fate restringere il brodo fino ad averne un solo bicchiere.
Sciogliete la farina in poca acqua fredda e aggiungetela al fondo di cottura.
Eliminate l'alloro e il chiodo di garofano. Eliminate pure i gambi di prezzemolo.
Frullate tutto il fondo di cottura fino ad avere una salsa ben omogenea e perfettamente legata. Eventualmente aggiungete ancora pochissima farina. Affettate lo stinco e copritelo con la sua salsa.  

]]>