radio 3 logo verde su bianco








Bianchin Roberto

Bianchin Roberto

Veneziano, artista di varietà, saltimbanco, musicista, scrittore e giornalista. Roberto Bianchin ha lavorato, sin dalla fondazione, al quotidiano «La Repubblica», per il quale è stato corrispondente, redattore, caposervizio e, per venticinque anni, inviato speciale. Editorialista dei quotidiani veneti del Gruppo Espresso, «La Nuova Venezia», «Il Mattino di Padova» e «La Tribuna di Treviso».
Si occupa di spettacoli, letteratura e comunicazione. Ha scritto per la radio, il cinema, il teatro. Sue opere sono state rappresentate al Gran Teatro La Fenice di Venezia, alla Biennale Teatro, al Palais Royal di Parigi, al Deutsches Theater di Monaco di Baviera, alla Kadewe di Berlino, al Frick Museum di New York e al Conservatorio di Khartoum in Sudan. Ha diretto il film "David Larible a Villa Grock" (2002).
Critico e storico del circo, fondatore dell’AICC, Associazione Internazionale Critici Circensi, ha dato vita, insieme al regista Antonio Giarola, a una nuova forma di spettacolo che mescola le discipline circensi alla commedia dell’arte. È direttore artistico del rinnovato Teatro Gerolamo di Milano.
Ha pubblicato romanzi, racconti, liriche e saggi. Tra i suoi romanzi: Niente rumba stanotte (Marsilio, 2002); Albascura (Marsilio, 1998) e Acqua Granda (Filippi, 1996 - Comune di Venezia, 2006) che è stato portato in scena dalla compagnia La Piccionaia in occasione delle celebrazioni per il quarantennale dell'alluvione di Venezia del 1966. Da questo libro ha tratto il libretto di un’opera contemporanea Acqua granda di Filippo Perocco che ha debuttato al Teatro La Fenice in occasione del 50° anniversario dall’alluvione del 4 novembre 1966.