Lapo Magni
Paola Barale

LAPO MAGNI (22 anni, fiorentino vive da un anno in Sudafrica)

- Aiuto chef vip: PAOLA BARALE
- Parente assaggiatore in giuria: la mamma ELENA

La vita: E’ nato a Firenze, figlio unico del matrimonio dei suoi genitori, ha un fratello e diverse sorelle acquisiti dalle relazioni e matrimoni precedenti e successivi  di mamma e papà con altri partner. Il rapporto coi genitori è sempre stato piuttosto burrascoso. Lapo era una testa calda, un pessimo studente e non aveva voglia di fare granchè della sua vita. Dopo il diploma al liceo scientifico, il padre Duccio, esperto di vini sessantenne , per paura che prendesse strade sbagliate, gli ha “consigliato” di prendere un aereo e di andare ad imparare l’inglese all’estero approfittando del fatto che aveva dei parenti sia a Londra che in Australia che in Sudafrica. Lapo ha scelto il Sudafrica dove alcuni cugini paterni possiedono delle attività commerciali e tra queste anche un ristorante. Lapo doveva rimanere lì per circa otto mesi a studiare. Per mantenersi, inizialmente, ha aperto una bancarella dove vendeva prodotti tipici italiani, poi torte al cioccolato e poi risotti. Ha scoperto che era un’attività divertente e per fare un’esperienza più formativa si è offerto come aiuto nel ristorante del cugino. Nel frattempo si è innamorato di una ragazza del posto e ora sta seriamente pensando cosa fare nel futuro. L’obiettivo è aprire un ristorantino, ma ancora non sa dove

Rapporto con  la cucina: A Lapo la cucina è sempre piaciuta. Racconta che da piccolo aveva perennemente fame e i genitori, impegnati allora nella gestione di un ristorante, paradossalmente non avevano tempo per cucinare per lui. Lapo si preparava da mangiare da solo, intanto spiava mamma e papà e imparava i loro segreti. Dice che la sua passione per il cibo è aumentata con gli anni e niente lo fa più felice che cucinare e mangiare . Tra i fornelli sperimenta, crea, accostando le  tradizioni toscane ai sapori del Sudafrica.

Il piatto forte: Risotto ai gamberetti rossi di Sicilia e scorze di mandarino
Il piatto per sedurre: Creme bruleé alla zucca gialla
Il piatto peggiore:  pesto al coriandolo (odia il coriandolo)

Corso: ha frequentato un corso di cucina tradizionale toscana tenuto da sua mamma

Parente assaggiatore: la mamma ELENA, 61 anni, ha una scuola di cucina a Firenze, è molto preparata. E’ lei che ha insegnato i segreti dei piatti fiorentini a Lapo. E’ una signora distinta e compita che si fa volentieri sopraffare dall’entusiasmo e dall’intraprendenza del figliolo. Lapo quando vuole fare bella figura in cucina prepara il patè di fegatini di pollo secondo la ricetta della mamma. Lo considera un piatto portafortuna.

Altri interessi e passioni: è molto sportivo e competitivo, ha giocato a rugby per tanti anni. Ama viaggiare e scoprire luoghi e sapori esotici.

Note: Lapo è un ragazzo socievole ed esuberante. Cerca sempre di imparare e migliorarsi . Sorridente e ironico, è molto determinato. E’ il più giovane tra i concorrenti.


PAOLA BARALE
IN COPPIA CON: LAPO MAGNI

SU DI LEI…
Paola nasce a Fossano, provincia di Cuneo, il 28 aprile 1967.
Inizia a lavorare in televisione nel 1988 come valletta a Canale 5 nel programma Odiens di Antonio Ricci.
Da questi anni in poi verrà definita per un lungo periodo “la sosia di Madonna”, con particolare riferimento al look del periodo True Blue.
Dopo un provino nell'autunno del 1989, diventa la valletta ufficiale di Mike Bongiorno in numerose sue trasmissioni: La ruota della fortuna (1989-1995), Tutti per uno (1992-1993), Festival Italiano (1993).
Nella stagione 1994/95 conduce al mattino, con Marco Predolin e Natalia Estrada, il primo programma dedicato alle televendite, dal titolo Grandi magazzini.
Nell'estate del 1995 conduce con Claudio Cecchetto Un disco per l'estate, mentre in autunno presenta insieme a Gerry Scotti un'edizione del varietà comico La sai l'ultima?
Nel 1996 conduce la serata Stelle a quattro zampe, affianca Luca Barbareschi ne Il grande bluff e conduce con Fiorello Un disco per l'estate.
In autunno è tra i protagonisti della sit-com Cascina Vianello, al fianco di Raimondo Vianello e Sandra Mondaini.
Dal 1996 al 2001 ha affiancato Maurizio Costanzo nel programma Buona Domenica, ruolo che nel 1999, le permette di vincere il Telegatto come personaggio femminile dell'anno.
Contemporaneamente, ha posato nuda per il calendario sexy 2000 della rivista GQ, foto di Fabrizio Ferri.
Nel 2002 è su Raiuno dove affianca Pippo Baudo nelle tre puntate speciali di Numero Uno e conduce con Max Novaresi Un disco per l'estate, che condurrà anche nell’estate successiva.
Nel 2004 realizza il docureality Film privato, assieme al suo compagno Raz Degan, in onda su Italia 1.
Nella stagione 2005/2006 ritorna nel cast di Buona Domenica come presenza fissa.
Nel 2006 gira il cortometraggio Broadcast  per cui vince alcuni premi.
Nell'autunno del 2008, dopo alcuni anni d'assenza dal piccolo schermo, è l'inviata in Sudafrica della terza edizione del reality show La talpa, condotto da Paola Perego su Italia Uno. Nello stesso anno è co-protagonista del film Colpo d'occhio, regia di Sergio Rubini.
Nella primavera 2009 è tra i giurati del talent show Vuoi ballare con me?, condotto da Lorella Cuccarini su Sky Uno. Prosegue anche la sua carriera come attrice nel cast del film drammatico Vorrei vederti ballare, a fianco di Giuliana De Sio e Alessandro Haber.
Nella primavera 2010 conduce con Enrico Papi la seconda edizione de La pupa e il secchione, su Italia 1.
Nel 2011 è presenza fissa del salotto di Domenica In, condotta da Lorella Cuccarini.
Nel 2012 si dedica al teatro sperimentale.

ATTUALMENTE ha fatto parte del gruppo di conduttori (composto da Jane Alexander, Stan Lee, Marco Berry, Daniele Bossari, Andrea G. Pinketts e Nicole Pelizzari) alla conduzione di Mistero, programma di Italia 1.
Contemporaneamente continua la sua attività di attrice di teatro sperimentale con la pièce “Dignità autonome di prostituzione”, uno spettacolo di denuncia dai temi forti nel quale interpreta il ruolo di una Stregona.

PAOLA E LA CUCINA
Paola si definisce molto più brava a mangiare che a cucinare. Per lei il cibo è uno dei principali piaceri della vita e dà molta importanza all’alimentazione perché “noi siamo quello che mangiamo.”  Proprio per questo, pur essendo di base una “godereccia” cerca il più possibile di evitare troppi cibi grassi o ipercalorici, prediligendo invece una cucina semplice con prodotti di qualità.
Tendenzialmente opta per frutta e verdure e poca carne però quando “vale la pena sgarrare, sgarra” e non c’è dieta che tenga.
In cucina Paola è anche molto curiosa e, approfittando dei suoi numerosi viaggi (altra sua grande passione) non si è fatta mancare niente: lumache, rane, ma anche carne di struzzo, canguro o di coccodrillo- a seconda del paese in cui si trovava- sono stati spesso oggetto dei suoi pranzi e delle sue cene.
Adora i dolci ed i primi, in particolare gli gnocchi che le ricordano nonna Anna: quando era bambina le chiedeva sempre di prepararli, e spesso lo facevano insieme. E’ proprio da lei che Paola ha ereditato l’amore per il cibo e per la cucina: nonna Anna, infatti, era la bravissima cuoca di un ristorante di Fossano. Le sue specialità, che ha tramandato alla nipote, erano la bagnacauda, il risotto al tartufo ed il fritto alla piemontese (frattaglie miste a mele ed amaretti). Paola qualche volta ha provato ad emularla anche se è ancora molto lontana dall’arrivare a quegli strepitosi risultati. Spera che il suo compagno di avventura Lapo possa aiutarla in quest’impresa…

Rai.it

Siti Rai online: 847