Logo Rai3

I Libri

Il mondo nuovo

di Aldous Huxley

Il mondo nuovo (1932) e’ ambientato in un immaginario stato totalitario del futuro, pianificato nel nome del razionalismo produttivistico, dove tutto e’ sacrificabile a un malinteso mito del progresso. I cittadini di questa società non sono oppressi dalla guerra ne’ dalle malattie e possono accedere liberamente a ogni piacere materiale.

Affinchè si mantenga questo equilibrio, però, gli abitanti - concepiti e prodotti industrialmente in provette sotto il costante controllo di ingegneri genetici - durante l’infanzia vengono condizionali con la tecnologia e con le droghe e da adulti occupano ruoli sociali prestabiliti secondo il livello di nascita. In cambio del mero benessere fisico, i cittadini devono rinunciare a ogni emozione, a ogni sentimento e a ogni difesa della propria individualita’

Rai.it

Siti Rai online: 847