Torna al sito di Radio2

Le Vignette di settembre 2016

Le Vignette di Maggio 2016

Ardez ft Orfeo - M'illumino di Miao


FUORI I GENITORI DALLA SCUOLA

Adozione di iniziative indirizzate a ridurre l'impatto dei genitori negli istituti formativi



Abolizione degli inserimenti.
L'ossessiva pratica degli inserimenti a partire dai nidi, 

attraverso le scuole d'infanzia, fino alle scuole primarie, contribuisce al 
consolidamento di un endemico atteggiamento paternalistico nei confronti degli 
allievi e dei piccoli utenti, così tipico nel nostro paese. Se i nostri giovani sono così 
“mammoni” non sarà anche colpa di questi interminabili inserimenti? È come se le 
prime volte che un ragazzo prende un treno da Milano a Roma, il genitore lo 
accomapagnasse fino Piacenza e poi scendesse dal treno.

Abolizione dei colloqui genitori-insegnanti. Un'enorme perdita di tempo, in cui 
quasi sempre una professionista di un altro settore (il genitore) perde importanti ore 
di lavoro per chiedere a un professionista della didattica, e che sa perfettamente 
quello che fa (l'insegnante) di lavorare diversamente. In quale altro settore si assiste a 
un'assurdità del genere? Come se un medico uscisse dall'ospedale per andare a 
spiegare all'ingegnere come fare un ponte. In qualche caso è invece l'insegnante 
scadente e che non sa ottenere a scuola i risultati sperati a chiedere supporto a un non 
specialista del settore (il genitore) di supportare le sue operazione.

Abolizioni delle assemblee dei genitori e della rappresentanza dei genitori nei 
consigli di istituto. Lo stesso effetto (non addetti ai lavori che tentato di impostare il 
lavoro di specialisti della didattica), viene perseguito, su scala ancora maggiore, dalle 
assemblee dei genitori e dai rappresentanti dei genitori nei consigli di istituto. Del 
resto la stragrande maggioranza degli stessi genitori considera l'impegno nella scuola 
come una assurda imposizione a cui ribellarsi e le elezioni dei rappresentanti sono 
spesso una roulette russa di elezioni-farsa in cui soccombono i più deboli, incapaci di 
dire di no. Liberiamo le scuole dall'influenza dei genitori, liberiamo i genitori dalla 
schiavitù delle rappresentanze scolastiche.

No ai genitori nelle gite scolastiche. Anche la presenza sporadica di qualche 
genitore nelle gite scolastiche rappresenta un vulnus all'attività didattica, 
probabilmente un unicum nel mondo dal quale dobbiamo uscire al più presto.

Rai.it

Siti Rai online: 847