rai4





[an error occurred while processing this directive]

Mass Murder

Il 1° agosto 1966, dopo aver ucciso in casa madre e moglie, l’ex marine Charles Whitman sale sulla torre dell’università di Austin, in Texas, armato di vari fucili di precisione e inizia a sparare sulla folla: a fine giornata si conteranno quattordici vittime. All’eclatante caso di strage s’ispireranno il tv movie con Kurt Russell The Deadly Tower (1975), il disaster movie all-star Panico nello stadio (1976), lo svedese L’uomo sul tetto (1976), e lo straordinario Bersagli (1968), di un giovane Peter Bogdanovich, in cui l’orrore presente dell’episodio di cronaca si contrappone a quello, superato e fittizio, dei classici del cinema horror.

Spara all’impazzata pronto al suicidio finale anche il Travis Bickle di Taxi Driver (1976), salvato sul finale – a seconda delle interpretazioni – dalla sua immaginazione o dall’ottusità dei media. L’esplosione di rabbia di Micheal Douglas in Falling Down (1993), di Joel Schumacher, nell’edizione italiana ha un titolo proverbiale: Un giorno di ordinaria follia.

Trentatre anni dopo il caso Withman, il massacro della Columbine High School inaugura una nuova stagione di follia e sangue nelle scuole e nelle università americane, ispirando il documentario premio Oscar di Michael Moore Bowling a Columbine (2002), duro atto d’accusa contro la vendita indiscriminata di armi da fuoco, e il film di Gus Van Sant Elephant (2003), Palma d’oro al Festival di Cannes.

Rai.it

Siti Rai online: 847