Fotogallery

Piero Pelù

Baritono dotato di un timbro unico e potente Pelù è nato e cresciuto a Firenze. Si avvicina alla musica rock a 8 anni, con l'acquisto della prima chitarra elettrica. Da giovane inizia ad appassionarsi alla musica e soprattutto al canto mentre frequenta il liceo, divenendo il cantante di una band, i Mugnions, dal nome del fiume Mugnone. Piero, in quel periodo, iniziò a farsi chiamare con l'appellativo di "Pierotten", in onore a Johnny Rotten e anche perché il termine rotten significa marcio, considerato un bell'aggettivo per chi frequentava il punk.

Tramontato il progetto dei Mugnions, si unisce ad Antonio Aiazzi, Federico "Ghigo" Renzulli, Gianni Maroccolo e Francesco Calamai fondando i Litfiba. L'esordio vero e proprio è avvenuto il giorno 6 dicembre 1980. Dopo la realizzazione di qualche EP, nel 1985 esce il loro primo album, Desaparecido. Alla fine degli anni ‘80, si impongono con una personale chiave di lettura della new wave e creano una vera e propria "wave rock mediterranea" capace di coniugare il fascino etnico dei suoni mediterranei con la spigolosità delle atmosfere dark anglofone.

Negli anni novanta, i Litfiba si propongono prima con un grintoso e selvaggio hard rock, successivamente con un pop-rock elettronico riscuotendo ampio successo. È il decennio della tetralogia degli elementi: quattro album ispirati, nei testi e nelle sonorità, ai quattro elementi naturali: il fuoco (El diablo), la terra (Terremoto), l'aria (Spirito) e l'acqua (Mondi sommersi).

Al termine dell'Infinito tour Piero Pelù decide di abbandonare il sentiero Litfiba dedicandosi alla carriera solista. Il debutto di Pelù da solista è nel 1999 con il singolo “Il mio nome è mai più” canzone nata insieme a Ligabue e Jovanotti. Tutti i proventi del singolo sono stati devoluti a Emergency. Lo stesso anno viene chiamato da Mina per incidere “Stay with me”, cover di “Stay” delle Shakespears Sister.

Nel 2000 pubblica il suo primo album Né buoni né cattivi, trainato dai singoli Io ci sarò, Toro loco, Buongiorno mattina e Bomba boomerang. Con questo album si apre ufficialmente la carriera da solista del cantante dei Litfiba. Nel 2001 partecipa al "Festival di Sanremo" come ospite affrontando il tema delle mine antiuomo. Il periodo da solista riserva grandi soddisfazioni per Pelù. L'11 dicembre 2009 viene ufficializzata la reunion dei Litfiba, col ritorno di Pelù alla voce. Il 22 settembre 2012, a Campovolo, i Litfiba partecipano, insieme ad altri 12 artisti del panorama musicale italiano, al concerto “Italia Loves Emilia”, iniziativa di beneficienza per la raccolta fondi a favore delle popolazioni emiliane colpite dal sisma del 20 maggio. Il 19 novembre 2013 viene pubblicato “Identikit”, una raccolta di suoi vecchi brani del periodo solista e due inediti: “Mille uragani” e “Sto rock”.
 
Piero Pelù è l’anima rock di "The Voice of Italy".

© 2010 "The Voice of ..." è un format originale di Talpa Content B.V., licenza esclusiva di Talpa Distribution B.V. - Engineered by RaiNet