GazzetTinto

[an error occurred while processing this directive]

Pappardelle di farina di castagne sul cinghiale

Le insegnanti di cucina Antonella cucina con Luisanna Messeri

    » Segnala ad un amico

    Rubriche: Le Maestre di Cucina
    Tempo di preparazione: più di un'ora
    Tipologia: Primi Piatti
    Difficoltà: Difficile

    Ingredienti: 350 gr di farina 150 gr di farina di castagne 4 uova intere grandi un pizzico di sale Per la marinatura: 500 gr di polpa di cinghiale 1 carota 1 cipolla rossa 1 costa di sedano 3 chiodi di garofano 2 foglie di alloro 2 bacche di ginepro timo fresco 1 l. di vino rosso corposo Per il sugo: 1 carota 1 cipolla 1 costa di sedano Prezzemolo 2 bicchieri di vino rosso concentrato di pomodoro qualche foglia di salvia brodo vegetale olio extravergine d'oliva sale e pepe nero Grana grattugiato

    Procedimento:

    Per prima cosa mettete a marinare la carne con gli odori e le spezie per 24 ore.
    Fare la pasta come di norma, fatela riposare e tagliatela a pappardella larga 4/5 cm.
    Intanto preparate il brodo vegetale con acqua e qualche e odore.
    Fate il soffritto nel tegame con olio e con gli odori tritati e quando saranno ben rosolati aggiungete la carne che avrete fatto a pezzettini e rosolate una decina di minuti.
    Sfumate col vino dealcolizzato ( che cioè avete fatto bollire per una decina di minuti) e fate evaporare. Aggiungete il concentrato  e fate cuocere coperto e con un po’ di brodo vegetale. Cuocete le pappardelle in abbondante acqua salata, scolate e condite. Una spolverata di parmigiano e tutti a tavola!