La scuola prova a rompere il tabù dei premi a tutti

Al via i nuovi criteri per valutare il merito: decide il preside

La scuola prova a rompere il tabù dei premi a tuttiNella scuola italiana scatta l'ora del merito. Anche formalmente dopo che il Miur ha emanato ieri il decreto con i criteri per la ripartizione dei 200 milioni previsti dalla legge di Stabilità per la valutazione dei prof. Un provvedimento che, da un lato, sblocca una situazione che rischiava di incagliarsi e, dall'altro, rappresenta un messaggio ben chiaro ai sindacati: trattandosi di uno stanziamento straordinario previsto da una norma speciale la sua gestione non rientra tra le prerogative affidate alla contrattazione. Di diverso avviso le sigle sindacali che ieri hanno abbandonato il tavolo con il ministero e preannunciato l'intenzione di fare ricorso. Una posizione di Eugenio Bruno e Claudio Tucci con un’analisi di Eugenio Bruno - Il Sole 24 Ore - leggi su Il Sole 24 Ore

Rai.it

Siti Rai online: 847