GazzetTinto

Giuseppe Zen e il panino, mangiare di strada: il bagel

Pane e Pizza

    » Segnala ad un amico

    Rubriche: Pane e Pizza



    Procedimento:

    Milanesissimo, di origini veneziane, sei anni GIUSEPPE ZEN fa va a trascorrere con la sua famiglia (moglie e due figli) una vacanza, su segnalazione di un amico, a Vendicari,  sulla costa sud orientale della Sicilia, in una casetta di fronte al mare, senza energia  elettrica,  immersa in un terreno coltivato a mandorli e olivi, dove la mano dell’uomo non è mai arrivata.  Nell’arco di una giornata quel terreno diventa suo:  Vendicari è nella sua vita  per sempre.
    Nel frattempo, matura l’idea di dar vita a un locale nel quale si concentrino tutti i “mangiari di strada” d’Italia: quei bocconi, cioè, che si acquistano in preda a un languore urgente e si sbranano in allegria camminando per le vie della città.
    Il progetto cresce e prende corpo in un  edificio bianco, basso e geometrico come uno scatolone,  dall’arredamento spartano con file di tavolini dai ripiani di marmo.
    Non c’è servizio al tavolo, la cucina è sul momento, ordini e ritiri in pochi minuti il tuo piatto. Un pranzo veloce (è aperto solo a mezzogiorno) per chi lavora o un bel panino, appunto, ma solo grandi materie prime, biologiche e di stagione, pani di altà qualità a lievitazione naturale.......
    Giuseppe restituisce  dignità al panino, mangiare di strada , non solo cibo, ma anche momento di godimento.
    Oggi ZEN ci propone il BAGEL.
    Il Bagel è un panino a forma di ciambella molto diffuso nei paesi anglosassoni. ll Bagel  è una pasta lievitata, a forma di grosso anello, bollita brevemente in acqua e poi cotta al forno; è denso interiormente e rosolato all'esterno; può essere al naturale o aromatizzato con semi di papavero, di cumino, di sesamo. Alcuni bagel vengono cosparsi di sale sulla crosta. Invece alcuni vengono addolciti con uvetta e un po’ più di zucchero nell’impasto per mangiarli nella prima colazione.
    Di fattura molto semplice, sono stati portati negli USA dagli immigrati polacchi; la  ricetta vede le proprie origini nel Seicento: secondo la leggenda, un panettiere di Cracovia li preparò in onore del re di Polonia, come ringraziamento per aver contribuito a liberare Vienna dall'invasione ottomana. La produzione di questi pani è diventata popolare negli Stati Uniti, Canada e Regno Unito, soprattutto nelle grandi città con popolazione ebraica, come Montreal, New York e Toronto e ognuna di esse ha un modo particolare di preparare il bagel.
    Quindi Zen oggi ci prepara:
    - la  versione salata con salmone  affumicato e formaggio Caprino spalmabile;
    - la versione “vegetariana” con una profumatissima Caponatina.