Logo Rai3

Gli Autori

Italo Calvino

Italo Calvino nasce a Cuba nel 1923, dove il padre Mario, agronomo sanremese, e la madre Eva Mameli, botanica, stavano compiendo degli studi sulla flora locale. Si trasferiscono a Sanremo qualche anno dopo. Italo frequenta le scuole nella città dei fiori e poi si unisce ai partigiani. Dopo la Seconda Guerra Mondiale comincia a lavorare alla casa editrice Einaudi di Torino e nel 1947 pubblica il suo primo romanzo, , sulla resistenza, Il sentiero dei nidi di ragno.

 Negli anni successivi collabora a numerosi giornali e riviste. Tra le sue numerose opere di narrativa ricordiamo Il visconte dimezzato (1952), Il barone rampante (1957), Il cavaliere inesistente (1959), Le cosmicomiche (1965), Marcovaldo (1963), Ti con zero (1968), Le citta’ invisibili (1972), Se una notte d’inverno un viaggiatore (1979), Palomar (1983).

 I suoi temi e modi narrativi sono ricchi e variegati : partito dalle memorie partigiane, e’ andato elaborando una lucida e raffinatissima etica quotidiana, che si esprime attraverso apologhi ora grotteschi, ora fantascientifici, ora di amara ironia sui mali della societa’ attuale. Contemporaneamente, la sua riflessione sulle ragioni dello scrivere si e’ volta alla costruzione di abilissimi meccanismi narrativi, capaci di esibire la natura di artificio combinatorio della scrittura, cui si aggiunge l’uso di uno stile tra i piu’ limpidi ed eleganti della nostra prosa contemporanea.

 Negli interventi militanti, soprattutto negli anni sessanta, Calvino ha fornito contributi essenziali al dibattito culturale del dopoguerra. Con il progettato e incompiuto ciclo di Lezioni americane (1988) ha lasciato un testamento spirituale, nel quale si riaffermano i valori della razionalita’, della letteratura quale funzione esistenziale e dell’arte in quanto forma di conoscenza che svela le segrete connessioni del reale. Italo Calvino muore all'ospedale di Siena nel 1985, ormai scrittore di fama internazionale.

Rai.it

Siti Rai online: 847