RaiUno_logo
VUOI PARTECIPARE COME CONCORRENTE ALLA PROSSIMA EDIZIONE DE “LA PROVA DEL CUOCO (LOGO)”? CHIAMA LO 02 89919903

GazzetTinto

Caponata di carciofi vs Cestini di pasta phillo con caponatina, cioccolato fondente e sale di Maldon

Anna 2.0

    » Segnala ad un amico

    Tipologia: Contorni
    Tempo di preparazione: più di un'ora
    Cuoco: ANNA MORONI
    Difficoltà: Difficile

    Ingredienti:

    Procedimento:
    Caponata di carciofi 

    Ingredienti:
    6 carciofi violetti 2 coste di sedano 2 cucchiai di capperi sotto sale 1 cucchiaio di pinoli 1 cucchiaio di uva passa 20 olive verdi 2 cucchiai di polpa di pomodoro ½ bicchiere di aceto di vino bianco 2 cucchiai di zucchero 200 g di cous cous 200 g di brodo vegetale sale e pepe

    Mondare i carciofi, togliendo la gran parte delle foglie esterne e le punte, tagliarli a spicchi regolari e immergerli in acqua acidulata con limone, quindi sbollentali velocemente, scolarli bene e tenerli da parte. Sbollentare anche il sedano tagliato a rondelle e le sue foglie più tenere, scolare bene anche in questo caso. In una padella larga saltare con poco olio extravergine i carciofi e il sedano in modo da renderli appena croccanti, quindi toglierli dalla padella e tenere da parte. Versare ora nella stessa padella il pomodoro schiacciato, aggiungere due cucchiai di olio extravergine di oliva e successivamente i capperi, le olive, il sedano, i carciofi, i pinoli e l’uvetta precedentemente ammollata nell’aceto con lo zucchero. Far cuocere il tutto a fiamma non forte, finché non risulti ben amalgamato, aggiustare di sale e pepe e servire tiepida o fredda. Servire con un tortino di cous cous preparato cuocendo per pochi minuti il cous cous nel brodo vegetale.

    Cestini di pasta phillo con caponatina, cioccolato fondente e sale di Maldon

    Ingredienti:
    1 confezione di pasta phillo 2 scalogni 1 peperone giallo 1 peperone rosso 1 peperone verde 1 melanzana lunga 1 zucchina vino bianco secco q.b. 1 cucchiaio di pinoli 1 cucchiaio di uvetta sultanina 2 quadretti di cioccolato fondente al 64% 8 pomodorini datterino zucchero di canna olio extravergine di oliva olio aromatizzato con zeste di limone pepe nero lungo macinato al momento sale di Maldon in fiocchi

    Procedimento:
    Spennellare 4 fogli di pasta phillo con un po’ di olio aromatizzato. Tagliare 4 quadrati 10x10 cm e, con questi, foderare la parte esterna di 4 stampini per muffin. Proseguire con altri quadrati oliati e tagliati nella stessa maniera e fare 3-4 strati per ogni stampino, facendoli aderire bene e dandogli la forma di un cestino. Rovesciare gli stampi, con la pasta phillo in alto, e adagiarli su una teglia da forno. Infornare a 180° per qualche minuto. Farli freddare e poi toglierli dagli stampini. Tostare i pinoli in una padella antiaderente e mettere in ammollo l’uvetta. Tagliare il cioccolato in trucioli. Adagiare i pomodorini su una teglia coperta da carta forno, salarli, peparli, condirli con un filo d’olio e una spolverata di zucchero di canna e infornare a 140° per 2 ore. Una volta cotti, frullarne la metà e passare la purea ottenuta al colino. Lasciare gli altri pomodorino interi per la decorazione del piatto. Eliminare gran parte della polpa della melanzane e della zucchina e fare una mirepoix con la parte esterna di entrambe, mantenendo la buccia. Saltare in padella, con un filo d’olio, lo scalogno tagliato sottilmente e la dadolata di verdure (peperoni, zucchina e melanzana). Sfumare con un po’ di vino bianco e lasciar cuocere per 15’. Salare e pepare, quindi togliere dal fuoco. Lasciar raffreddare e poi unirvi i pinoli e l’uvetta. Comporre il piatto disponendo a specchio una cucchiaiata di salsa di pomodorini, adagiarvi sopra il cestino e farcirlo con una cucchiaiata di caponatina. Decorare con i trucioli di cioccolato fondente, i fiocchi di sale e un pomodorino confit.