Radio2 RADIO2 LIVE

Schif Parade

I cibi che creano dipendenza

Colore di sale

Gli scarti da non scartare

Tonnarelli baccalà, pecorino e basilico. Di leonardo Vignoli

ll pesce che più si conosceva fino a quaranta anni fa sulle tavole dei romani era il baccalà. Non solo dei romani ma anche dei contadini e degli pastori. Questo perché è il solo pesce che si poteva trasportare tranquillamente senza che marcisse. Il Pecorino non mancava mai ed è qui che nasce l'idea di questa ricetta: dal gusto dei sapori conosciuti il baccalà con il pecorino.

La ricetta è molto semplice:

In una padella si soffriggono uno spicchio d’aglio e un’acciuga in olio extravergine. Quando l’olio è caldo si aggiunge il baccalà a tagliato a dadoni e si lascia insaporire. Come il pesce  inizia a tirare fuori l'acqua della dissalazione si aggiunge il basilico tagliato a julienne e si spegne il fuoco.

Si scolano i tonnarelli e di mantecano in padella aggiungendo olio d'oliva extravergine a crudo e un mestolo di acqua di cottura. Alla fine si serve con un’abbondante spolverata di pecorino e una foglia di basilico.

 

Rai.it

Siti Rai online: 847