Marcia su Roma

“Una provocazione vergognosa. Fermateli”. E’ bufera sulla “marcia dei patrioti”, la manifestazione annunciata da Forza Nuova per il 28 ottobre a Roma: la stessa data della tristemente nota “marcia su Roma” con cui il Partito Nazionale Fascista di Benito Mussolini prese il potere nel 1922. Dopo una giornata di polemiche – con il centrosinistra che insorge e chiede al Viminale di impedire l’iniziativa del partito neofascista di Roberto Fiore – in serata arriva il duro intervento della sindaca di Roma, Virginia Raggi: “La marcia su Roma non può e non deve ripetersi”. Si attiva anche il Viminale, che ha chiesto al capo della polizia, Franco Gabrielli, di individuare le modalità tecnico-giuridiche per arrivare allo stop della manifestazione.

Il caso sollevato ieri da Repubblica, ha scatenato un vespaio di critiche. Interrogazioni parlamentari sono state presentate al ministro dell’Interno, Marco Minniti, da Pd, Sinistra Italiana, MdP, Possibile e Rifondazione Comunista. (…)

Ma dove e come si svolgerà se ci sarà, la marcia dei patrioti? La questura di Roma precisa che non è stato ancora formalizzato alcun preavviso della manifestazione, che al momento è stata annunciata solo via Fb sulla pagina ufficiale di FN. Negli ambienti del partito neofascista, l’iniziativa è confermata, ma per ora, dopo l’appello rivolto ai camerati per un sostegno finanziario, non emergono dettagli sull’organizzazione. (…)

 

Continua sul quotidiano La Repubblica

Rai.it

Siti Rai online: 847