GazzetTinto

[an error occurred while processing this directive]

Le arance

Il mercato di Carlo Cambi

    » Segnala ad un amico

    Ingredienti:

    Procedimento:
    Viene dato per certo che siano stati gli Arabi a introdurre gli alberi di arancio in Asia Minore, in Egitto, nel nord Africa e in Europa.In particolare, in Sicilia, durante la dominazione araba (IX-XI secolo d.C.) vennero impiantati aranci amari e limoni nei cosiddetti giardini, termine tuttora utilizzato, evocativo della funzione ornamentale che inizialmente gli agrumeti ebbero nell'isola.L'arancia è l'agrume più diffusamente coltivato al mondo. Principali produttori sono il Brasile, gli Stati Uniti (California), la Cina, il Messico, l'India, l'Egitto e la Spagna. In Italia (dove la coltura è praticata soprattutto in Sicilia, Calabria, Campania) la produzione è pari a circa un 3% di quella mondiale.  Le arance si trovano con molta facilità dai primi giorni di novembre fino a primavera inoltrata. I nutrizionisti concordano nel sottolineare come questi frutti siano un'ottima fonte di antiossidanti, che oltre a essere in grado di contrastare l'invecchiamento cellulare causato dai radicali liberi, contribuiscono a rendere più forte il sistema immunitario e più attivo il metabolismo.  Vista l'enorme domanda di mercato di arance, in Italia se ne coltivano moltissime varietà. Ad ogni modo  sono generalmente suddivise in due super categorie, le BIONDE e le ROSSE , differenziate sulla base del colore della polpa. Oltre a queste, troviamo le “arance da spremuta”, dalla buccia più sottile ma estremamente succose e dolcissime, e le “arance da tavola”, più grosse, dalla buccia carnosa, generalmente meno succose, ma altrettanto gustose e dolci.Tra le arance “bionde” si ricorda la NAVELINA, la WASHINGTON NAVEL, la OVALE;  tra le rosse è d'obbligo menzionare la Rossa Sicilia, tra cui le varietà  MORO, TAROCCO e SANGUINELLA. Queste ultime assumono una tipica colorazione rossa nella polpa grazie alla presenza di alcune antocianine non figuranti nella varietà bionda.