Voi e Laura Cesaretti 11/08/2017

E' così difficile con i mezzi messi a disposizione dalla tecnologia (droni, satelliti) controllare il territorio e impedire la costruzione di case abusive? Mauro (Genova)

 

 

Il sindaco di Licata mi ricorda ciò che è sempre accaduto in Sicilia, Dalla Chiesa, fu lasciato solo, e in Campania, Cosentino di Forza Italia, referente della Camorra, si faceva paladino dell'abusivismo edilizio, arrestato, fu sostituito da un senatore di Forza Italia (ex magistrato) che andò immediatamente a rassicurare che le case non sarebbero state abbattute. Che vergogna, in Sardegna, il Qatar obbliga la Regione, a far costruire sulla costa

 

 

Tutte le case abusive troverebbero il modo di essere state costruite per necessità. La corruzione è una delle poche certezze dello Stato italiano:dalla politica alla Chiesa,all'economia,è tutta una gara a chi è meglio specializzato. Sergio.

 

 

 

Il caos per l'abolizione delle Province non è solo in Sicilia. Anche a Trieste, per fare l'esempio della mia realtà, non sono state individuate figure di riferimento che assumano le competenze che erano della Provincia (tra cui gli edifici scolastici). Veramente decisioni avventate prese con visione miope e immediatamente elettoralistiche senza preparare davvero il cambiamento e creando disastri. Anna

 

 

Un controllo del territorio è lo Stato che deve metterlo in atto, sempre, non solo quando ci sono le faide fra mafiosi, incontrastate da decine di anni. Lo ha detto Roberti procuratore antimafia ieri, che la mafia in Puglia, c'è da decenni e nessuno ha fatto nulla !! Clara Bologna

 

 

La vicenda del sindaco di Licata è esemplificativa del perché in Italia le cose non funzionano e non funzioneranno mai fermo restando i meccanismi della politica così come sono stati congegnati.

 

 

 

Dal messaggero. Sei ore l'attesa al pronto soccorso del grassi di ostia. Fantastico si sono abbassati i tempi di attesa. Un grazie alla Lorenzini

 

 

Io non sono il "pubblico "ma cittadina, quando cerco informazioni e verifico la fonte delle notizie che arrivano da più parti ......

 

 

 

Italia e Grecia da sole salvano migliaia di persone meritando il Nobel ma e'dovere di uno Stato contrastare i criminali schiavisti mentre le Ong hanno creato un canale neutro a vantaggio obiettivo dei criminali sottraendoli di fatto al controllo dell'Italia e criticandone l'opera considerandola responsabile della sorte degli immigrati torturati in Libia per "colpa"della nostra azione criminale. E'paradossale. Perché non accusare l'assenza dell'ONU responsabile di una tragedia al di là delle forze di un solo Paese? Perché non accusare Malta,Francia e Spagna che hanno chiuso i porti?

 

 

 

Nell'elenco dei territori devastati dall'abusivismo vanno annoverate anche altre regioni italiane naturalmente, anche la "legalitaria Toscana": sul tombolo della Giannella Argentario passeggiando sulla spiaggia si passa davanti a ville costruite a pochi metri dall'acqua spesso disabitate ed in stato di abbandono. Silvia

 

 

 

Secondo la mia opinione non è vero che il popolo italiano non vuole le riforme; il popolo italiano, sempre secondo la mia opinione, non vuole le riforme volute dalla politica per la stessa politica, per gli industriali e per le banche e non per il bene comune degli italiani che lavorano e/o in pensione. Piero

 

 

 

A Trump ricorderei queste parole: "LA GUERRA È LA MADRE DEL TERRORISMO" Così il Cardinal Tettamanzi, dal Duomo di Milano.

 

 

 

Buongiorno. Suo malgrado, molti che hanno votato NO al referendum costituzionale NON sono conservatori, ma propugnatori dell'attuazione di molte parti della Costituzione. Geri

 

 

 

Le situazioni positive esistono in molte città. A Verona città di quasi trecentomila abitanti l'azienda pubblica dei trasporti è efficiente e in attivo da anni tanto da poter fare continui investimenti sui mezzi. Claudio

Rai.it

Siti Rai online: 847