RaiUno_logo
VUOI PARTECIPARE COME CONCORRENTE ALLA PROSSIMA EDIZIONE DE “LA PROVA DEL CUOCO (LOGO)”? CHIAMA LO 02 89919903

GazzetTinto

Riccardo Facchini

38 anni. Viene da Bologna

Colpito dai fantastici profumi della cucina dell’adorata nonna Alda, decide di fare il cuoco. Si iscrive all’Istituto Alberghiero di Rimini e appena diplomato, parte in auto per una vacanza a Parigi  ma si  ferma a Lione. Quella che doveva essere una breve sosta si trasforma in un’esperienza di 5 anni! A Lione lavora in due ristoranti italiani finché un cliente gli propone di preparare una cena a domicilio. Diventa Personal Chef e ,nel frattempo, segue la sua passione per la letteratura iscrivendosi all’Università di Lingue Straniere Applicate. Nel 2002 rientra in Italia e collabora per vari ristoranti e società di catering. Nel 2004 vola in Scozia per migliorare l’inglese e nel 2010 vi torna come insegnante di cucina presso il Flavours of Italy a Edimburgo. Rientra a Roma per  lavorare nel reparto pasticceria de “Il Pagliaccio”, dello chef Anthony Genovese. Negli anni recenti è stato lo chef di ristoranti bolognesi come Casa Godot e Pappagallo. Oggi è lo Chef- patron del “Borgo Capponi Relais” a Castel D’Aiano (BO), al cui interno Riccardo ha aperto un ristorante di cucina tradizionale, gourmet e contemporanea: “Opificio Facchini”. Riccardo tiene corsi di cucina amatoriali e professionali e sta per aprire una scuola di cucina per bambini che sarà la sede de "la Pasta del Cuore - Antonella's club”, per aiutare i bimbi in stato di necessità. Di recente ha inaugurato a Bologna lo “Stix & Co”, un locale dove si possono degustare spiedini e cocktail.

Per Riccardo la cucina deve essere colorata, istintiva, calda.  Riccardo ama definire la sua cucina “del ricordo”. Da buon emiliano il suo cavallo di battaglia è la pasta all’uovo. Ha una vera mania per le spezie (pepe di Sichuan e anice stellato) e non rinuncia alle erbe aromatiche e agli oli essenziali. Vive a Camugnano, un borgo sull’Appennino tosco-emiliano, con i suoi tre cani.  Ama i cavalli e per 15 anni ha praticato equitazione. Ha fatto boxe ed è naturalmente tifoso del Bologna. Quando vuole gratificarsi con il cibo mangia un enorme gelato alla crema. Adora Meryl Streep ed i film di Alberto Sordi. Grande appassionato di lirica apprezza moltissimo il Don Giovanni ed il Guglielmo Tell. Tra le cantanti italiane il suo mito è Mia Martini.

Il suo piatto forte: Tortelli in acqua di pomodoro.