IL SANTO DEL GIORNO

Martirologio Romano dei SantiLeggi >>


NEWS

Papa: Denaro e furbizie, di fronte a Dio non serviranno

In occasione della II Giornata Mondiale della Povertà, Bergoglio lancia un monito ed incoraggia i fedeli ad essere altruisti e compiere opere di carità.

18-11-2018 23:16

 Papa: Denaro e furbizie, di fronte a Dio non serviranno

Città del Vaticano, 18 nov. << Ci sarà il momento dell’incontro definitivo con il Signore, nessuno di noi può sfuggire a questo momento… e denaro, furbizie e potere non serviranno!>> Lo ha detto Papa Francesco durante l’Angelus in Piazza San Pietro, sottolineando che nel momento del giudizio davanti a Dio "La furbizia, che spesso mettiamo nei nostri comportamenti per accreditare l'immagine che vogliamo offrire –ha precisato- non servirà più; alla stessa stregua, la potenza del denaro e dei mezzi economici con i quali pretendiamo con presunzione di comperare tutto e tutti, non potrà più essere usata”.

Con tono severo, durante la celebrazione di una Messa nella Basilica di San Pietro alla presenza dei poveri, Bergoglio, ha spronato i fedeli ad applicare gli insegnamenti del Vangelo: << Il grido dei poveri è il grido dei tanti Lazzaro che piangono, mentre pochi “epuloni” banchettano con quanto per giustizia spetta a tutti- ha precisato ricordando gli insegnamenti di Gesù Cristo- L'ingiustizia è la radice perversa della povertà. Il grido dei poveri diventa ogni giorno più forte, ma ogni giorno meno ascoltato… sovrastato dal frastuono di pochi ricchi, che sono sempre di meno e sempre più ricchi>>.

 Al termine dell’ Angelus, I Pontefice ha espresso vicinanza e amore al popolo del Centrafica, dove due giorni fa in un campo di sfollati sono stati uccisi anche due sacerdoti: << Preghiamo per i morti e perché cessi ogni violenza in quell’amato paese- dove volle aprire la Porta Santa e anticipare l’inizio del Giubileo della Misericordia- che ha tanto bisogno di pace>>.

Per festeggiare la II Giornata Mondiale della Povertà, il Santo Padre, ha partecipato al grande pranzo con 3.000 persone indigenti allestito all’interno dell’Aula Nervi mentre, come aveva precisato egli stesso dalla finestra che si affaccia su Piazza San Pietro, analoghe iniziative “ di preghiera e di condivisione sono promosse nelle diocesi del mondo, per esprimere la vicinanza  della comunità cristiana a quanti vivono in condizione di povertà” come segno di speranza e stimolo “ a diventare strumenti di misericordia nel tessuto sociale".

Rai.it

Siti Rai online: 847